burano riva dei tre ponti

L'isola di Burano

Burano è una delle isole di Venezia, famosa per il suo merletto e per le case colorate. Dimora di grandi artisti come Baldassarre Galuppi, Remigio Barbaro e Pino Donaggio, nonchè ispiratrice dell'Arte Buranella.

Moltissime riviste internazionali annoverano Burano tra le prime 10 città più colorate al mondo, anche se sarebbe più appropriato farla rientrare nelle prime 10 località più colorate al mondo o tra i 10 luoghi più colorati al mondo.

I colori di Burano e le sue case colorate

Tutti i visitatori di Burano rimangono affascinati dai suoi mille colori e dalle case colorate che si riflettono nelle acque verdi dei canali, dal campanile storto, dalla tranquillità e dalla calma con cui le anziane signore ricamano l'originale merletto buranello con il loro tombolo mentre, tra di loro, ridono e chiacchierano nei campielli. Sembra di essere in paradiso, bambini che sfrecciano liberi con la loro bicicletta, balconi variopinti dai fiori più belli, pescatori che dalle loro tipiche imbarcazioni issano il pesce fresco appena pescato.

Una volta scesi dal vaporetto actv ci si trova in un verde prato dove è posta una solenne scultura dell'artista buranello Remigio Barbaro, poi proseguendo ci si immerge nelle rive che portano alla via principale. Arrivati nella Piazza Galuppi, l'unica dell'isola, le gentili signore proprietarie dei negozi invitano il turista più curioso ad entrare per ammirare la lavorazione del merletto.

Sebbene la lavorazione del merletto a Burano sia la principale attrazione per quanto riguarda la manifattura artigianale, incantevole è anche la lavorazione del vetro al lume: tecnica nata nella vicina isola di Murano, ma molto diffusa anche nelle altre isole della laguna di Venezia. Burano non fa eccezione a questo ed è quindi abbastanza facile imbattersi in qualche negozietto dov'è possibile ammirare questa tipologia di lavorazione del vetro di Murano, tipica della Laguna Veneta.

Se si cerca un posto dove mangiare, Burano è molto consciuta per i suoi piatti di pesce, il più famoso dei quali è il "risotto di gò": il brodo in cui viene cucinato e mantecato il riso è ricavato appunto dal "gò", un pesce tipico della laguna di Venezia, conosciuto nel resto d'Italia con il nome di "ghiozzo". I piatti della cucina buranella sono serviti in ristoranti, che pur essendo rinomati dal punto di vista della qualità del servizio, in cucina mantengono la genuinità della tipica trattoria buranella di un tempo e dove ancora oggi si può mangiare del buonissimo pesce fresco.

Se non si ha il tempo di fare una lunga sosta, esistono comunque varie pizzerie, oppure si può prendere un gelato al volo in un bar o un dolcetto tipico di Burano (tra i migliori il "Bussolà" e l'"Esse") in una pasticceria, gustandolo nel tragitto fino ad alla fine della Piazza Galuppi dove è situata la Chiesa di San Martino Vescovo. All'interno di essa, oltre a molte altre importanti opere, si trova una famosa tela di Gian Battista Tiepolo. Al fianco della chiesa si erge la Cappella di Santa Barbara.

Sempre nella stessa piazzetta si trova il Museo del Merletto, il Palazzo del Municipio, il pozzo fatto interamente in pietra d'Istria e la statua di Baldassarre Galuppi eseguita da Remigio Barbaro, noto scultore buranello.

Rimanendo nella piazzetta, accostate alla Chiesa, ci sono delle bancherelle che propongono souvenir dell'isola ad ottimi prezzi. Nella via diacente tutti i mercoledì mattina si svolge il mercato dell'isola e, non molto lontano da qui, è da non perdere il mercato del pesce, dove si possono vedere i tipici pesci della laguna Veneta.

Tra le viuzze di Burano si possono ammirare i vari capitelli posti all'entrata delle calli fino ad arrivare alla casa più famosa dell'isola: "la Casa di Bepi Suà" dipinta con l'utilizzo di moltissimi colori, divisi in forme geometriche.

Vale quindi la pena addentrarsi tra calli, callette e viuzze fuori dal solito giro che conduce alla piazza. Per godersi Burano a pieno è necessario "perdersi". Ad esempio una delle visuali più belle delle case colorate che si estendono lungo le rive è sicuramente quella che si ha dai "Tre Ponti", un ponte in legno che congiunge tre rive. Da sopra di esso è possibile fare delle bellissime fotografie sferiche o panoramiche con i colori delle case che si riflettono sui canali, il campanile storto che sovrasta l'isola e il sole che tramonta dietro alla vecchia pescheria, con una minuscola Venezia sullo sfondo, che s'intravede in lontananza.

Le abitazioni tipiche dell'isola sono per lo più di forma quadrata e si dividono in due, tre piani. Al piano terra si trova la cucina, il tinello e i servizi, ai piani successivi le camere.

I colori delle case, che oggi sono diventati la caratteristica principale dell'isola, una volta servivano a delimitare le proprietà. Esiste tuttavia una "leggenda" legata al carattere variopinto dell'isola, la quale narra che erano i pescatori a dipingere la propria casa, al fine di riconoscerla da lontano durante i lunghi periodi di assenza dovuti alla pesca.

Dove si trova Burano?

Burano è un'isola della Laguna di Venezia Settentrionale, 11 Km a nord-est di Murano e Venezia, alle quali è collegata tramite il percorso navigabile canale Bisatto - canale Carbonera - scomenzera San Giacomo: il tragitto con il battello di linea dura circa 45 minuti. E' facilmente raggiungibile anche da Treporti (10 minuti) e Punta Sabbioni (30 minuti), località del comune del Cavallino-Treporti che si affacciano sulla laguna.
La popolazione di Burano è di circa 3000 abitanti: in totale le isole di Venezia contano invece circa 60.000 abitanti.

Se volete visitare Burano, troverete tutte le informazioni necessarie e i suggerimenti alla pagina "come arrivare a Burano".

Storia di Burano

Gli abitanti di Altino per sfuggire alle invasioni barbariche, si rifugiarono nelle varie isole della laguna, dando a queste i nomi delle sei porte della città: Murano, Mazzorbo, Burano, Torcello, Ammiana e Costanziaco, derivati appunto dai nomi delle porte di Altino.

Il nome Burano deriva dalla "Porta Boreana" chiamata così perchè posta a Nord-Est, direzione da cui soffia la bora.

Le prime abitazioni delle isole erano fatte di palafitte, con le pareti perimetrali costituite di canne intrecciate e successivamente intonacate con fango. Erano costruzioni molto leggere composte da un solo vano, perchè il terreno era molle. Il pavimento era in terra battuta e i letti erano fatti di foglie secche.

Successivamente questi "casoni" vennero sostituiti da costruzioni in mattoni e alcuni dei restanti furono utilizzati per le attività di pesca e caccia.

Esiste una scuola di pensiero la quale ipotizza che Burano non sia sorta dove si trova oggi. Alcuni antichi testi scrivono che l'isola era collocata più vicino al mare e che gli abitanti l'abbandonarono a causa delle forti correnti marine che allagavano la terra e a causa dei venti che la corrodevano.

Altri testi invece scrivono che Burano sia sempre stata dove risiede oggi e che abbia sempre goduto di un'ottima posizione geografica: sembra infatti che la continua ventilazione dell'isola sia riuscita a tenere lontana la malaria.

Fin dai tempi della Repubblica di Venezia, Burano con la sua modesta popolazione allora di circa 8.000 persone, era un'isola di povera gente che viveva soprattutto di pesca e di agricoltura. Grazie all'abilità delle merlettaie cominciò a crescere, ad arricchirsi e ad espandere l'artigianato locale anche nei paesi stranieri.

Il centro abitato di Burano si divide tutt'oggi in cinque frazioni collegate da ponti: San Martino Destro, San Martino Sinistro, San Mauro, Giucecca e Terranova che sono separate tra loro dai rispettivi canali: Rio Ponticello, Rio Zuecca e Rio Terranova.

L'ultima modifica morfologica apportata all'isola consiste nell'interramento del canale principale al fine di ottenere la piazza, la quale porta il nome del noto musicista Baldassarre Galuppi.

Quali sono le principali attività a Burano?

Una volta la principale attività era la pesca, oggi il turismo è la vera fonte di sostentamento per i suoi abitanti. Il turismo a Venezia, Burano e Laguna alimenta il commercio e la ristorazione.
Ecco perchè questo portale si propone come una piccola guida turistica per Venezia e le sue isole.

Esistono delle forme di artigianato a Burano

Burano è famosissima per il suo merletto ad ago. Tuttavia esiste anche una produzione di maschere veneziane e molti abitanti dell'isola lavorano nelle vicina Murano, producendo pregiatissimi oggetti in vetro. Una dettagliata sezione relativa ai negozi vi guiderà nella pianificazione del vostro shopping.

Dove posso mangiare a Burano, Venezia e Isole?

Isoladiburano.it ha preparato una ricca sezione in cui potrete trovare informazioni riguardanti sia i ristoranti della zona, sia posti dove fermarsi a fare un spuntino, come bar e cicchetterie.

Dove posso dormire a Burano, Venezia e isole?

La sezione alloggi vi guiderà nella scelta del luogo più adatto alle vostre vacanze e della tipologia di alloggio che preferite. Potrete scegliere tra hotel a Venezia, locande a Venezia, bed and breakfast a Venezia e appartamenti a Venezia ma anche nelle località vicine come Burano, Mazzorbo, Torcello, Murano, Mestre, Cavallino Treporti, Jesolo e Abano Terme.

Esiste una sezione riguardante notizie su Burano e Venezia?

Sul nostro blog potrete trovare tutte le notizie e informazioni sugli eventi di cui avete bisogno. Voi stessi potrete contribuire alla sua crescita.

Tour delle isole

Tour in barca a Burano Murano Torcello Venezia

Escursione di mezza giornata in barca a Murano Burano e Torcello

Durata: circa 210 minuti

Il tour delle isole di Murano, Burano e Torcello vi offrirà un piccolo assaggio dell'atmosfera senza tempo che si respira in questi luoghi, con una suggestiva escursione in barca nella laguna veneta. Un modo piacevole ed economico per effettuare un'escursione a Burano, Murano e Torcello, partendo comodamente da Piazza San Marco. Per prenotare il tour clicca sul pulsante qui sotto.

Giro in gondola a Venezia

Durata: varie opzioni

Nella nostra sezione dedicata ai tour in gondola a Venezia, potrete prenotare direttamente online il giro in gondola che preferite, a partire da 31,00€. Se siete alla ricerca di una serata romantica a Venezia e indimenticabile, vi consigliamo il Redentore a Venezia 2015 in gondola privata oppure la serenata in gondola.

Week end a Venezia

Pianifica il tuo week end a Venezia: fai un giro nella nostra sezione dedicata a musei, eventi, tour, attrazioni e hotel a Venezia e isole.
Componi online il tuo pacchetto vacanza a Venezia, aggiungendo al carrello i singoli servizi e prenotandoli tutti in una volta!

Tutti i servizi sono offerti da un tour operator veneto.

Artigianato Locale

negozio vetro di Murano

New Arte Fuga - Fabbrica Vetro al Lume

Via Giudecca, 132 - 30142 Burano (Venezia)

Il negozio New Arte Fuga a Burano, piccola fabbrica del vetro al lume, offre solo ed esclusivamente originali oggetti in vetro di Murano, di propria manifattura.

All'interno del negozio è possibile ammirare gratuitamente la "lavorazione del vetro al lume", tipica dei luoghi limitrofi a Murano.

Scarica il coupon per "New Arte Fuga" cliccando qui, mostrandolo in negozio avrai diritto ad uno sconto.

Dormire a Burano

Laguna Blu Bed and Breakfast Burano

Bed and Breakfast a Burano

Calle Daffan, 379 - 30142 Burano

Prenota la tua camera a Burano, nel cuore della laguna di Venezia. Soggiorna direttamente nella tranquillità della Piazza Baldassarre Galuppi a Burano.

Hotel Murano

Stai cercando un hotel a Murano per soggiornare nella laguna di Venezia e vicino a Burano? Visita la sezione "hotel Murano", sono disponibili circa 7 hotel a Murano. Eccone alcuni:
Al Soffiador Murano

Al Soffiador

Al Soffiador 2 Stars Murano

Viale Bressagio 11, Murano

Occupando una posizione privilegiata e tranquilla, ma pur sempre molto vicino alla vita vivace di Venezia, questa proprietà è la base ideale per trasc...

Villa Santa Eurosia Murano

Villa Santa Eurosia

Murano

Ti piace Burano?